fbpx

Cambiare vita dopo gli “-anta”? Elimina questa parola e supera le incertezze

Gabriele Pagnini - Ing. del Pensiero

Gabriele Pagnini - Ing. del Pensiero

cambiare vita dopo gli -anta

«Vorrei realizzare un sogno nel cassetto, ma penso che ormai sia troppo tardi. Ho superato gli “-anta” e ho 2 figli. Che cosa ne pensi?»

Penso che… la parola “ormai” dovrebbe essere cancellata dal vocabolario!

Battute a parte… ti invito a riflettere sulla parola “ormai”. Che cosa c’è al suo interno?
Esatto. MAI.

Nel mio Ciclo del Cambiamento, la parola “ormai” corrisponde alla fase della Rassegnazione… una delle fasi più insidiose!

Sento molte persone usare la parola “or-mai”…

Da coach e da ingegnere del pensiero mi sento di dirti: inizia ad usare parole che ti portano “verso” qualcosa!

Al contrario, “ormai” è una parola statica, che blocca ogni tipo di sviluppo e di azione! È una parola che richiama la resa incondizionata!

Se vuoi realizzare il tuo sogno… eliminala!

Qualcosa si sta muovendo dentro di te – guarda questo mio Pensiero Spericolato -, ma tu stai dando a questa energia la possibilità di venire alla luce?

Io ho iniziato il mio percorso in queste discipline a 50 anni. Per darti un’idea, l’ultimo diploma importante che ho preso… l’ho preso a 60 anni! E si trattava di una scuola triennale (più un anno di tesi applicativa), non di un weekend.

Mio padre ha 92 anni e non pronuncia MAI la parola or-MAI… sarà forse anche per questo che neanche un mese fa ha pubblicato il suo ultimo libro?

cambiare vita dopo gli anta

Non è questione di età, ma di modo di pensare! Ho conosciuto 30enni che già si riempivano la bocca di “ormai… è troppo tardi…”

Mi assumo la responsabilità di ciò che dico: i sogni restano nel cassetto perché siamo noi a lasciarceli. La vita ci porta a riempire il cassetto con tante altre cose… finché i sogni restano nascosti fra le mille incombenze della vita quotidiana!

Su questo sono drastico: neanche a 100 anni ci sono scuse per dire “ormai” !

Certo, se il tuo sogno è vincere una medaglia d’ora alle olimpiadi, forse dovevi pensarci prima!

Ma è questo il tuo sogno?
Se stai leggendo questa lezione, credo tu sia più vicino alle tantissime persone che ho incontrato e aiutato.
Avevano sogni realizzabili ad ogni età…

  • chi ha aperto un’attività tutta sua dopo anni di lavoro dipendente
  • chi ha scritto e pubblicato il suo primo libro
  • chi ha deciso di laurearsi per pura passione nonostante avesse da tempo passato gli “-anta”
  • chi si è trasferito dall’altra parte del mondo
  • chi ha creato una TV locale di successo
  • e molti altri…

E se rivalutassi l’essere negli “-anta”? Quanta esperienza, quanti strumenti e risorse in più hai accumulato rispetto ad un ragazzo di 20 anni? 

Tira fuori quel sogno dal cassetto e fai ciò che serve per trasformarlo in un obiettivo concreto, in un piano d’azione e infine in realtà!

Nel primo percorso online di Ingegneria del Pensiero, intitolato Tra il Dire e il Fare, puoi trovare tutto ciò che ti serve:

D.I.V.O.S.O.S.T.A.V.A., cioè la mappa in 11 fasi per trasformare il tuo sogno in qualcosa di concreto.

Se invece continuerai a dire “ormai…” mi dispiace, ma io non posso fare niente per aiutarti.

Ciao, e come sempre… viva la curiosità!

P.S. Quella che hai appena letto è una delle Lezioni Brevi di Ingegneria del Pensiero.

Di cosa si tratta? Sono le risposte alle domande più diffuse su come realizzare ambizioni, idee e sogni nel cassetto.

Clicca qui e accedi gratis alle Lezioni Brevi.

Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Twitta
Condividi su linkedin
Condividi su Linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su Whatsapp

Sei stanca/o di tenere il tuo sogno chiuso a chiave in un cassetto?

Ti blocchi davanti a domande come queste?

  • «Ho un sogno ambizioso, ma non ho abbastanza soldi per realizzarlo. Cosa posso fare?»
  • «Come capisco se il sogno che vorrei seguire è davvero la strada giusta per me?»
  • «Ho una grande idea, ma mia moglie/mio marito non mi supporta… cosa posso fare?»

Per avere risposta a queste e molte altre domande, accedi – gratis – alle Lezioni Brevi di Ingegneria del Pensiero!