fbpx

Sono più importanti le Domande o le Risposte?

Gabriele Pagnini - Ing. del Pensiero

Gabriele Pagnini - Ing. del Pensiero

Tempo di lettura: 4 minuti circa

domande o risposte 1

L’uomo nella storia si è sempre fatto tante domande: concrete, astratte, funzionali, inutili, di senso.

Lo stesso Socrate, ad esempio, è riconosciuto come un grande maestro di questo antico strumento linguistico. È dovuto a lui l’approccio detto Maieutica secondo me ancora meravigliosamente attuale. Oggi invece l’orientamento sembra un altro.

Fai una qualsiasi domanda sul web e ottieni, in pochi secondi, migliaia di risposte.

Ma…

a cosa servono tutte queste risposte?

Sono risposte di altre persone, di altri momenti, di altri contesti…

Certo, con questo tipo di aiuto possiamo aver risolto tanti problemi, ma…

… la qualità della nostra vita non dipende dalle risposte degli altri. 

… dipende dalla qualità delle nostre risposte, quelle che noi siamo in grado di darci, in questo momento, in questo contesto e per ciò che siamo noi adesso.

Attenzione però: la qualità delle risposte dipende a sua volta dalla qualità delle domande che siamo capaci di porci. 

Una domanda banale, scontata, tendenziosa, manipolatoria… difficilmente ci aiuterà a trovare una risposta nuova, utile, originale, viva.

È la qualità delle domande quindi che fa la differenza nella tua vita! 

È la qualità delle domande che ti permette di guardare avanti e facilita l’espressione delle infinite risorse di cui disponi per generare risposte di senso, attuali e… veramente tue!

A questo punto correggerei la domanda iniziale:

«E’ più importante la qualità delle domande o la quantità delle risposte?»

(liberamente tratto dai miei Pensieri Spericolati)

È vero, viviamo in un periodo di grande confusione!

I problemi sono tanti e un sacco di gente ha molte, troppe di cose da dire!

Quando abbiamo una buona idea ecco che immediatamente arriva l’esercito degli “esperti” che ci propongono soluzioni di ogni tipo!

Siamo diventati tutti super-consulenti, scrittori, divulgatori o addirittura “maestri di vita”!

Questa è la situazione, ma…

noi cosa stiamo facendo per uscirne o almeno per non perderci in una giungla dove tutti sanno tutto di tutto? dove il mondo sembra totalmente orientato solo a produrre una mole enorme di informazioni?

Chi di noi si focalizza davvero sulla qualità delle domande invece che sulla quantità delle risposte?

Ammettiamolo, può essere anche divertente farsi una qualsiasi strampalata domanda e poi navigare nell’infinito mare delle risposte che il mondo oggi è in grado di fornirci.

Ma, in quel mare, chi tra noi è capace di trovare la sua risposta: un qualcosa che sia veramente efficace e soprattutto ci porti un significativo, anche se piccolo, miglioramento nella qualità della nostra vita?

Scommetto che anche a te è capitato…

… qualche volta di rimanere avvinghiato ad una domanda assurda prima di accorgerti della sua inutilità e forse di aver fatto errori clamorosi basandoti su risposte che altri avevano ritenuto perfette per te!

Consulenti, formatori, scrittori, divulgatori, specialisti… se ci fai caso, sono tutti focalizzati sul dare risposte.

Tutti sanno cosa è giusto per te!

Ho fatto il consulente per più di vent’anni e ho dato anche io tante risposte, spesso di buona qualità, risolvendo problemi a volte molto complessi.

Il cliente fa domande e tu rispondi: ecco il mestiere del consulente.

Più sei competente e più risposte hai in tasca. Più sei esperto e più soluzioni sei in grado di proporre. Più diventi bravo e più clienti trovi. A quel punto credi di essere a posto, i clienti ti pagheranno per poterti fare sempre più domande e ti permetteranno di diventare ancora più bravo a dare risposte!

Stavo diventando una macchina da guerra dentro una gabbia dorata!

Ringrazio mio figlio per avermi aiutato, forse inconsciamente, ad uscire da questo vortice

Un giorno, dopo una delle mie solite perfette esposizioni sul da farsi, mi disse: “Senti, posso provare anche io a dire la mia o sei solo tu quello che sa sempre tutto di tutto?

Aveva pienamente ragione. Lui non era un cliente, era un ragazzino desideroso di crescere e di darsi risposte, magari sbagliando, ma con il diritto di imparare dai suoi errori e dalle sue, di risposte.

È capitato anche a te di avere risposte pronte per tutte le stagioni?

Quante persone conosci che hanno sempre soluzioni fantastiche per te e per il mondo intero?

In quel periodo stava arrivando in Italia una nuova disciplina: il Coaching

Per me fu una vera illuminazione!

Finalmente una metodologia che ribalta i paradigmi: pochissime risposte e moltissime domande.

Domande di qualità che finalmente mi avrebbero consentito di aiutare mio figlio, e chissà chi altro, a trovare le sue risposte.

E la professione? Beh, in fondo un percorso di crescita è orientato alla persona e non al ruolo che ricopre!

Non potevo crederci. Avevo forse trovato un qualcosa che mi avrebbe consentito di muovermi su tutte le relazioni interpersonali sia famigliari che professionali.

Ho deciso.

Questo sarà il mio nuovo approccio, alla vita e alla professione!

Tutta la mia esperienza, sia di vita che professionale, da oggi non mi servirà più a costruire risposte credibili, ma mi guiderà a costruire domande di qualità:

domande “potenti” per aiutare gli altri a trovare le loro risposte…

  • … nel contesto, nel momento e nella situazione in cui si trovano;
  • … risposte che li renderanno consapevoli delle loro convinzioni e li guideranno ad elaborarle;
  • … risposte che gli consentiranno di riscoprire e/o allenare il loro potenziale;
  • … risposte che li orienteranno nella definizione dei loro obiettivi;
  • … risposte che li aiuteranno ad utilizzare al meglio le loro risorse;
  • … risposte che li faciliteranno nei loro percorsi evolutivi.

E tu? Quanto pensi che tutto questo sia possibile?

Quanto pensi che la qualità della tua vita possa dipendere più dalla qualità delle domande che sarai in grado di porti, rispetto alla quantità di risposte che tutto il mondo è pronto a darti?

Buon viaggio e come sempre… viva la curiosità!

Sviluppa la tua capacità di fare
Domande Potenti!

Scopri la guida gratuita
il Potere delle Domande!

Privacy Policy
il potere delle domande copertina

P.S. Se credi che questo articolo possa essere utile ad altre persone, condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Twitta
Condividi su linkedin
Condividi su Linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su Whatsapp

TI REGALO IL MIO LIBRO!

Credi anche tu che dedicare qualche ora alla lettura, soprattutto in questo periodo difficile, possa essere un buon modo per mantenere tonica la mente?

Compila il modulo qui sotto per accedere al libro in formato digitale!

ingegneria del pensiero
Privacy Policy